Argentina, Macri giura da presidente in Parlamento: forte lotta alla corruzione

Buenos Aires (Argentina), 10 dic. (LaPresse/EFE) - Maurizio Macri, leader del fronte conservatore Cambiamo, ha prestato oggi giuramento di fronte al Parlamento come nuovo presidente dell'Argentina. "Io, Maurizio Macri, giuro di governare con lealtà e onestà nel ruolo di presidente della nazione, e di osservare e far osservare la fedeltà alla Costituzione della nazione argentina", ha dichiarato Macri.

RIDURRE POVERTA', LOTTA A TRAFFICO DI DROGA. Superare lo "spirito di scontro" e promuovere l'"unione degli argentini" per affrontare le sfide di "un tempo nuovo". Così il presidente Mauricio Macri, nel suo discorso durante il giuramento di fronte al parlamento a Buenos Aires. Macri ha ribadito che il suo impegno sarà rivolto a ridurre a zero la povertà e il traffico di droga, con una lotta costante alla corruzione. Durante la cerimonia di giuramento, Macri si è detto "più ottimista che mai" sul futuro dell'Argentina, ricordando che il suo mandato sarà un "momento di costruzione, con più giustizia sociale per il progetto comune".

LOTTA ALLA CORRUZIONE. Il nuovo governo argentino sarà implacabile contro la corruzione, ha annunciato il presidente. "Questo governo combatterà contro la corruzione. I beni pubblici appartengono a tutti i cittadini ed è inaccettabile che un funzionario di Stato se ne appropri a proprio beneficio", ha ribadito Macri. "Ho intenzione - ha aggiunto - di essere implacabile con qualsiasi appartenenza politica. Non ci sarà alcuna tolleranza per tali pratiche abusive".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata