Argentina, governo Macri rimuove quadri Che Guevara da Casa Rosada
Immagini tolte dalla Galleria dei patrioti latinoamericani

Il governo argentino del presidente Mauricio Macri ha ritirato i quadri di Ernesto Che Guevara, Juan Domingo Peron e Simon Bolivar dalle pareti del Salone dei patrioti della Casa Rosada. Lo confermano a Efe fonti della presidenza argentina. Le immagini erano state collocate al piano terra della sede della presidenza per ordine della precedente capa di Stato, Cristina Fernandez de Kirchner, rimasta alla guida del Paese dal 2007 al 2015. La Galleria dei patrioti latinoamericani del bicentenario era stata inaugurata nel 2010 e, oltre ai ritratti dell'ex presidente Peron (rimasto al potere dal 1946 al 1955 e dal 1973 al 1974) e dell'argentino Che Guevara, conteneva ritratti di eroi e personalità storiche della regione come Jose de San Martin e appunto Simon Bolivar.

Nel 2015 nella galleria furono aggiunti i quadri dell'ex presidente argentino Nestor Kirchner, che guidò il Paese dal 2003 al 2007, e del venezuelano Hugo Chavez, presidente del Venezuela dal 1999 al 2013. E i quadri di questi ultimi due personaggi sono i primi che il governo ha deciso di rimuovere quando Macri è stato eletto alla presidenza nel dicembre scorso. Secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Nacion, i quadri che facevano parte della Galleria dei patrioti latinoamericani saranno trasferiti in un edificio dello Spazio di memoria attivo nella ex Escuela de Mecßnica de la Armada (Esma), principale centro clandestino di detenzione durante la dittatura, dal 1976 al 1983.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata