Argentina, condannato ad altri 15 anni l'ultimo dittatore Bignone

Buenos Aires (Argentina), 29 dic. (LaPresse/AP) - L'ultimo dittatore dell'Argentina Reynaldo Bignone è stato condannato ad altri 15 anni per crimini contro l'umanità, per aver creato un centro di tortura segreto all'interno di un ospedale durante il golpe militare del 1976. Bignone si occupò personalmente di prendere con le armi il controllo dell'ospedale Posadas de Haedo, nella provincia di Buenos Aires. Decine di persone furono rapite e medici e infermieri furono tra le vittime delle torture. Al tempo Bignone si occupava del welfare per il governo militare. In seguito, tra il 1982 e il 1983, salì a capo della giunta e ordinò la distruzione di moltissimi documenti. Quella di oggi è la terza condanna. Bignone, 85 anni, è all'ergastolo dopo le due precedenti condanne per i crimini della dittatura.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata