Arabia Saudita, Rouhani: Riad non nasconderà crimine con stop a dialogo

L'Arabia Saudita non può coprire il suo crimine di aver ucciso l'imam sciita Nimr al-Nimr troncando le relazioni con l'Iran. Lo ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rouhani, citato dall'agenzia di stampa Irna, durante un incontro con il ministro degli Esteri danese a Teheran. "Crediamo che la diplomazia e i negoziati siano il modo migliore per risolvere i problemi tra i nostri Paesi", ha aggiunto Rouhani. "Solo con l'unità i paesi regionali potranno salvare la regione dai pericoli del terrorismo". Il governo iraniano sta cercando di sedare le tensioni con i sauditi prendendo le distanze dall'attacco contro l'ambasciata saudita incolpando elementi stranieri. Il portavoce del governo iraniano, Mohammad Bagher Nobakht, ha definito l'attacco "sospetto, a favore delle politiche dell'Arabia Saudita". "Alcune persone hanno approfittato dei sentimenti delle persone", ha dichiarato Bagher Nobakht.

 

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata