Arabia Saudita, 6 arresti dopo attacco armato a villaggio sciita

Riyad (Arabia Saudita), 4 nov. (LaPresse/Xinhua) - Sei persone sono state arrestate in Arabia Saudita in relazione all'attacco armato nel villaggio di al-Dalwah, nella provincia orientale a prevalenza sciita di al-Ahsa, in cui sono morte cinque persone e altre nove sono rimaste ferite. Lo rende noto il sito web di al-Arabiya, citando un portavoce del ministero dell'Interno saudita. La fonte, rimasta anonima, ha definito l'episodio un atto terroristico e lo ha accostato ad altri incidenti simili avvenuti nella capitale Riyad, nella provincia di al-Ahsa e in generale nella regione orientale del Paese.

Le vittime dell'attacco erano musulmani sciiti, ha affermato il funzionario, aggiungendo che l'obiettivo dell'aggressione non erano gli sciiti ma incrementare le tensioni settarie in Arabia Saudita. La ragione alla base dell'attacco non è stata ancora accertata interamente e le identità degli aggressori non è stata rivelata. L'assalto è avvenuto mentre gli sciiti stavano celebrando la ricorrenza della morte dell'imam Hussein, nipote del profeta Maometto venerato dagli sciiti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata