Aquarius attracca a Malta: migranti accolti anche dall'Italia
Dopo tre giorni di attesa in mare, la nave dell'Ong arriva al porto di La Valletta: dei 141 a bordo 67 sono minori non accompagnati

La nave umanitaria Aquarius è arrivata in porto a Malta, per sbarcare i 141 migranti salvati venerdì nel mar Mediterraneo al largo della Libia. L'imbarcazione è stata costretta a restare per oltre quattro giorni in mare, dopo che sia la Valletta sia Roma le avevano negato il permesso di attraccare nei loro porti. La situazione si è sbloccata martedì, quando vari Paesi europei hanno trovato un'intesa: dopo lo sbarco sull'isola, i profughi saranno distribuiti tra Francia, Germania, Lussemburgo, Portogallo, Spagna e anche Italia.

Il governo italiano ha contattato quello di Malta per partecipare all'accordo per la redistribuzione. Le 141 persone a bordo della nave umanitaria e altri 60 recuperati in mare nella zona Sar di Malta saranno "redistribuiti ad altri Paesi membri", afferma il governo maltese, "in una dimostrazione di concreta solidarietà europea". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata