Apre il festival del cinema arabo-israeliano a New York

New York (New York, Usa), 11 nov. (LaPresse) - Si è svolta presso il Jewish Community Center di Manhattan a New York la serata di gala inaugurale del quinto 'Other Israel Film Festival', evento annuale in programma dal 10 al 17 novembre, che presenta film drammatici, documentari e conferenze sulla storia, la cultura e l'identità delle minoranze in Israele, in particolare dei cittadini arabo-palestinesi.

Il festival mira a far conoscere la diversità della popolazione nello Stato di Israele attraverso film di qualità ed a promuovere il dialogo sulle popolazioni che vivono ai margini della società israeliana e che rappresentano il 20% dei residenti.

Alle proiezioni cinematografiche seguono lunghe discussioni nello Speak Easy Cafè. Il festival porta sul grande schermo storie umane di vita quotidiana delle minoranze, spesso trascurate in Israele, e si incentra quest'anno sull'identità, sulla rivolta sociale e sulla condizione delle donne in questo Paese. Il festival apre in un momento delicato, in cui il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite è chiamato a esprimersi sull'ammissione della Palestina come membro dell'Onu. L'evento è iniziato con la proiezione di 'Dolphin Boy', documentario che ha come protagonista un adolescente arabo che, traumatizzato dalle torture brutali dei suoi compagni di scuola, si riprende grazie alla terapia con i delfini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata