Antonio Tajani eletto presidente del Parlamento europeo
Sconfitto il socialista Gianni Pittella con 351 voti contro 282

Antonio Tajani è stato eletto presidente del Parlamento europeo, alla quarta votazione contro Gianni Pittella, capogruppo dell'Alleanza progressista dei socialisti e dei democratici. Tajani ha ottenuto 351 voti, Pittella ne ha avuti 282. Tajani del Partito popolare europeo prende quindi il posto del socialista Martin Schulz, che ha deciso di dedicarsi alla carriera politica in Germania. Il presidente, che viene eletto per un periodo rinnovabile di due anni e mezzo, coordina le attività del Parlamento, presiede le sedute plenarie e dichiara definitivamente adottato il bilancio del Parlamento. Rappresenta inoltre il Parlamento Ue nei rapporti con il resto del mondo e nelle relazioni con le altre istituzioni europee. Tajani è vice presidente in carica dal luglio 2014. In precedenza, dal 2008 al 2014, è stato commissario europeo, prima ai Trasporti e poi all'Industria. Tra i fondatori di Forza Italia nel 1994, è stato portavoce del presidente del Consiglio nel primo governo Berlusconi (1994-1995). 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata