Forbes, Angela Merkel è la donna più potente al mondo per l'ottava volta

Dopo la cancelliera tedesca c'è la premier britannica Theresa May seguita da Christine Lagarde, dal 2011 prima donna a capo del Fondo monetario internazionale

Per l'ottavo anno consecutivo, Angela Merkel è eletta la donna più potente al mondo. A stilare la lista delle cento leader più influenti a livello globale è ogni anno la rivista Forbes. Dopo la cancelliera tedesca, nella classifica del 2018 c'è la premier britannica Theresa May, seguita al terzo posto da Christine Lagarde, nominata nel 2011 prima donna a dirigere il Fondo monetario internazionale, mentre al quarto arriva Mary Barra, ceo di General Motors dal 2014. L'Italia è rappresentata al 67esimo gradino, con l'Alta rappresentante per la politica estera dell'Unione europea, Federica Mogherini.

L'incoronazione di Merkel in cima alla classifica arriva pochi giorni prima del congresso del partito Cdu, che deciderà la sua successione. La politica di 64 anni, che è anche al quarto posto della lista di Forbes delle persone più potenti al mondo, a ottobre ha annunciato l'intenzione di non ricandidarsi alla guida dei cristiano-democratici e alla cancelleria nelle federali del 2021, dopo la disfatta del suo partito nel voto in Assia e Baviera. Eletta nel 2005 come cancelliera, prima donna a ricoprire l'incarico, Merkel è al suo quarto mandato. Forbes sottolinea che, mentre il suo futuro politico resta incerto, l'impatto della sua leadership è andato ben oltre la Cdu e la cancelleria di Berlino.

È in bilico anche il futuro della seconda donna più potente al mondo, la prima ministra britannica May, da due anni sotto i riflettori mentre è impegnata nei negoziati sulla Brexit che segneranno il futuro del Regno Unito. Nella classifica delle persone più potenti del 2018, May è invece 14esima. Della francese Lagarde, 22esima nella lista globale, Forbes ricorda che "nella sua gestione l'Fmi ha navigato nella crisi del debito dell'eurozona, gestito i rischi dei mercati emergenti e la minaccia di una guerra commerciale con gli Usa", e che si è schierata per la parità di genere. Lagarde è salita nella classifica: nel 2017 era ottava.

Di Mogherini, Forbes sottolinea invece che la ex ministra italiana "lavora per conto di 500 milioni di cittadini dell'Ue" e che "è ritenuta una delle più importanti diplomatiche" del blocco comunitario. Nell'elenco ci sono inoltre Melinda Gates, copresidente della Bill and Melinda Gates Foundation; Susan Wojcicki, ceo di YouTube; Ginni Rometty, ceo di IBM; le giudici della Corte suprema degli Stati Uniti; la conduttrice e produttrice televisiva Oprah Winfrey; la regina Elisabetta II; Ivanka Trump, consigliera e figlia del presidente americano; la cantante Beyoncé; la tennista Serena Williams; e la ex presidentessa cilena e alta commissaria per i diritti umani Onu, Michelle Bachelet.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata