Ancora tragedie delle armi in Usa:due bimbi di 4 anni sparano, 2 morti

Toms River (New Jersey, Usa), 10 apr. (LaPresse/AP) - Ancora due tragedie delle armi negli Usa, a distanza di poche ore: in entrambi i casi, avvenuti nella giornata di lunedì, è un bimbo di quattro anni a sparare. Nel primo muore una donna, nel secondo resta ferito in modo grave un amichetto di sei anni, morto poi ieri sera.

Nella contea di Wilson, nei pressi di Nashville, in Tennessee, un bimbo ha afferrato una pistola carica durante una grigliata e ha ucciso la moglie del vice sceriffo dello Stato, Josephine Fanning. Gli investigatori spiegano che il vice sceriffo, Daniel Fanning, stava mostrando le sue armi ai parenti in camera da letto nella sua casa di Lebanon, quando il bambino è entrato e ha preso una pistola dal letto. Dall'arma, che non era quella di servizio, sono partiti dei colpi, che hanno raggiunto la donna uccidendola.

Nella stessa giornata, scena analoga a Toms River, nel sud del New Jersey. Un altro bambino di 4 anni ha sparato contro un amichetto di 6 con il quale stava giocando, colpendolo alla testa e ferendolo in modo grave. Il piccolo, che si chiamava Brandon Holt, è morto ieri sera. Secondo quanto riferisce la procura, il bimbo di quattro anni ha sparato con un fucile calibro 22 preso in casa, premendo il grilletto accidentalmente e colpendo alla testa l'amico, che si trovava a circa 15 metri di distanza. Al momento, spiegano gli inquirenti, è troppo presto per ipotizzare se verranno formulate accuse contro qualcuno. Il procuratore non ha spiegato a chi appartenga l'arma, né ha fatto ipotesi su come sia finita fra le mani del bambino.

Gli episodi giungono mentre a livello nazionale è in corso un acceso dibattito su un pacchetto di leggi per introdurre controlli più rigidi sulla vendita di armi. Si tratta di una serie di norme proposte dopo la strage di Newtown, in Connectitut, dove lo scorso 14 dicembre un giovane ha aperto il fuoco nella scuola elementare Sandy Hook uccidendo 26 persone, fra cui 20 bambini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata