Ancora scontri in Libia, l'ambasciata italiana resta aperta
Ancora critica la situazione in Libia dove nella capitale Tripoli gli scontri tra milizie hanno causato decine di morti. La Farnesina fa sapere che l'ambasciata italiana "resta operativa ma con una presenza più flessibile, che si sta valutando sulla base delle esigenze e della situazione di sicurezza". Il ministro della Difesa Trenta assicura che "le truppe italiane sono in totale sicurezza". Il consiglio presidenziale libico guidato da Fayez al-Sarraj ha proclamato lo stato di emergenza dopo l'avanzata a sud della settima brigata ribelle che ha annunciato l'assalto decisivo alla capitale