Anche LeBron James tra gli evacuati in California
Anche LeBron James tra gli evacuati in California

Il campione di basket ha lasciato la sua abitazione a Los Angeles

"Questi incendi a Los Angeles non sono uno scherzo. Ho dovuto lasciare in emergenza la mia casa e sono andato in giro con la mia famiglia cercando una stanza", "alla fine ho trovato un posto dove stare! Folle notte! Prego per tutte le famiglie nell'area che possano essere colpite da questi incendi ora! Per favore andate al sicuro il più presto possibile". Così ha scritto su Twitter il campione di basket LeBron James, raccontando di aver dovuto lasciare la propria casa in California a causa degli incendi nell'area. Il governatore della California ha dichiarato lo stato d'emergenza. Secondo le previsioni, la situazione dei venti dovrebbe migliorare lunedì, rendendo più facili le operazioni di contenimento e spegnimento. Martedì, invece, i venti saranno di nuovo forti, mentre non sono previste piogge per giorni. I vigili del fuoco citati da AFP non prevedono che le fiamme vengano contenute prima del 7 novembre. Sono oltre 3mila i pompieri mobilitati, con Canadair ed elicotteri. Polizia e Guardia nazionale sono anche'esse mobilitate, anche per evitare saccheggi e attacchi alle proprietà.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata