Ambasciatore russo ucciso ad Ankara, Putin: Attacco è provocazione
Secondo il presidente, l'aggressore ha cercato di danneggiare le relazioni Turchia-Russia

L'uccisione dell'ambasciatore russo in Turchia è una provocazione destinata a danneggiare la relazione tra Ankara e Mosca e a far crollare i tentativi russi di trovare, con Iran e Turchia, una soluzione per la crisi siriana. Queste le parole del presidente russo, Vladimir Putin, in un intervento in tv.

Il ministero degli Esteri turco, in ogni caso, ha fatto sapere che la Turchia non permetterà che l'omicidio "faccia scendere un'ombra" sulla relazione tra Ankara e Mosca.

Andrei Karlov è morto ieri dopo essere stato aggredito a colpi di pistola dall'agente di polizia Mevlüt Mert Altintas, di 22 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata