Allarme Groenlandia, ghiacciaio si scioglie: rischio aumento mari

Washington (Usa), 13 nov. (LaPresse/EFE) - Zachariae Isstrom, uno dei più grandi ghiacciai della Groenlandia, si sta sciogliendo troppo rapidamente, tanto da rischiare di far aumentare il livello del mare in tutto il mondo di quasi mezzo metro. Secondo uno studio finanziato dalla Nasa e pubblicato sulla rivista Science, Zachariae Isstrom, che da solo contiene il 5 percento del ghiaccio che ricopre l'isola (pari a oltre 91mila chilometri quadrati) sta perdendo 5 miliardi di tonnellate di acqua all'anno dell'Oceano Atlantico. Se il ghiaccio dovesse sciogliersi completamente, avvertono i ricercatori, sarebbe in grado, da solo, di aumentare il livello dei mari di tutto il mondo più di 46 centimetri.

Secondo lo studio, il ghiacciaio si sta rompendo in grandi iceberg e, dal 2012, si sta ritirando tre volte più velocemente rispetto agli anni precedenti, a un ritmo di 125 metri all'anno, tanto da essere riclassificato da "glaciologicamente stabile" a "ritiro accelerato".

"I ghiacciai della Groenlandia del nord stanno cambiando rapidamente. La forma e la dinamica di Zachariae Isstrom sono cambiate drasticamente negli ultimi anni", si legge nel rapporto del ricercatore presso l'Università di California, Irvine Jeremie Mouginot. "Il ghiacciaio - ha avvertito - si sta disintegrando e sta rilasciando grandi quantità di iceberg nell'oceano, il che significa che il livello dei mari salirà nei prossimi decenni".

Accanto a Zachariae Isstrom, un altro grande ghiacciaio, Nioghalvfjerdsfjorden, si sta sciogliendo rapidamente. Entrambi raccolgono circa il 12 percento della massa di ghiaccio della Groenlandia: secondo gli esperti, se si sciogliessero tutti e due il livello dei mari aumenterebbe di circa un metro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata