Africa, volontari 'Latte e Miele' piantano trenta alberi in Niger

Milano, 31 ago. (LaPresse) - Il 3 agosto scorso in Niger si è celebrata non solo la Festa dell'Indipendenza, per celebrare l'autonomia dalla Francia, dal 3 agosto 1960, ma anche la Festa dell'Albero, per ricordarne l'importanza nello sviluppo sostenibile e la vita delle generazioni future. Come racconta la ong Africa '70, i membri delle cooperative Wardi-djam e Ballaga di Torodi, beneficiari del progetto Latte e Miele, insieme al coordinatore sul campo del progetto, hanno scelto questo giorno commemorativo per piantare degli alberi nel centro di raccolta, trasformazione e commercializzazione di latte e miele sito nel Comune di Torodi.

Sono stati piantati un totale di 30 alberi di cui 6 alberi di mango, 19 alberi di limoni e 5 Khaya senegalensis, che verranno nel futuro curati e mantenuti dal custode del centro e dai membri delle cooperative. Latte e Miele (AID 011451) è un progetto di tre anni cofinanziato da Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, con il contributo del Otto per Mille Valdese.

Africa '70 è una ong esperta in sicurezza alimentare, agricoltura e sviluppo rurale, acqua e gestione delle risorse idriche, ambiente, urbanistica, pianificazione del territorio, governance, cittadinanza attiva e inclusione sociale. "La nostra mission è promuovere processi di sviluppo umano giusto e sostenibile, stimolando la partecipazione attiva di tutte e tutti, la condivisione dei saperi locali e la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale dei territori", spiegano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata