Afghanistan, Usa: Decisione raid Kunduz presa da nostra catena comando

Washington (Usa), 6 ott. (LaPresse/Reuters) - La decisione di compiere l'attacco aereo che ha colpito l'ospedale di Medici senza frontiere (Msf) a Kunduz, in Afghanistan, è stata presa all'interno della catena di comando degli Stati Uniti. Lo ha detto il generale Usa John Campbell, comandante delle forze internazionali in Afghanistan, testimoniando durante un'audizione davanti alla commissione Servizi armati del Senato degli Stati Uniti.

"Un ospedale è stato colpito per sbaglio. Non avremmo mai preso di mira intenzionalmente una struttura medica protetta", ha proseguito Campbell, aggiugendo di avere dato istruzioni alle forze sotto il suo comando per sottoporsi a un accurato addestramento per evitare altri incidenti come quello di Kunduz.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata