Afghanistan, uccisi 2 soldati Nato in un attacco

Kabul (Afghanistan), 24 nov. (LaPresse/AP) - Due soldati del contingente internazionale delle forze Nato sono stati uccisi in un attacco in Afghanistan. Lo riferisce la stessa Nato. Come da protocollo l'Alleanza non ha rivelato la nazionalità dei due militari uccisi. Il portavoce della Nato riferisce che l'attacco è avvenuto poco prima delle 9 di lunedì nell'est dell'Afghanistan. Il capo della polizia di Kabul, Hashmat Stanekzai, riferisce che una bomba che era attaccata a una bicicletta è esplosa vicino a un convoglio militare nella zona est della capitale Kabul e un civile afghano è rimasto ferito. Con le vittime di oggi salgono a tre i soldati Nato uccisi a novembre in Afghanistan e a 63 il totale di quelli uccisi nel Paese nel 2014, 46 dei quali sono statunitensi. Nelle ultime settimane i convogli militari e le strutture straniere sono stati presi di mira in modo specifico da parte degli insorti che fanno guerra al governo afghano.

Intanto è salito ad almeno 50 morti e 63 feriti il bilancio delle vittime dell'attentato suicida lanciato ieri durante un torneo di pallavolo nella provincia di Paktikta, nell'est dell'Afghanistan. Il ministero dell'Interno ha confermato che l'obiettivo dell'attacco era la polizia locale. Tra le vittime ci sono 10 poliziotti, compreso un comandante. Secondo le autorità provinciali, 42 persone sono morte sul colpo, mentre 53 feriti, fra cui 17 bambini, sono stati trasportati nella notte a Kabul a bordo di elicotteri. L'attentatore, hanno riferito testimoni, si era avvicinato al comandante della polizia locale e gli aveva stretto la mano prima di gridare 'Allahu Akbar', cioè 'Dio è grande', e far detonare l'ordigno che stava trasportando.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata