Afghanistan, Turchia aumenterà presenza truppe: da 700 a 1.100 soldati

Ankara (Turchia), 19 gen. (LaPresse/Xinhua) - La Turchia ha deciso di incrementare il numero dei propri soldati dispiegati in Afghanistan, che passeranno da 700 a 1.100. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu, spiegando che "aumenteremo il numero delle forze militari in Afghanistan. Abbiamo laggiù quasi 700 soldati, il prossimo anno saliranno a 1.100". La Turchia, ha aggiunto, continuerà ad addestrare ed equipaggiare le forze di sicurezza afghane, in missioni che verranno eseguite sia in Afghanistan sia in Turchia. Ankara investirà inoltre 50 milioni di euro nella gestione dell'aeroporto internazionale di Kabul, ha affermato ancora il ministro. La Turchia gestisce infatti su mandato biennale lo scalo, usato sia a scopi militari sia a fini civili.

Cavusoglu ha detto infine che la Turchia continuerà a sostenere progetti di sviluppo in aree come le infrastrutture, l'agricoltura, le scuole e gli ospedali afghani. Lo scorso 6 gennaio il Parlamento turco ha autorizzato il governo a continuare a tenere truppe in Afghanistan per altri due anni sotto l'egida della missione Nato. Il provvedimento approvato concede al governo il potere di permettere il trasporto da e per l'Afghanistan di personale militare straniero attraverso la Turchia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata