Afghanistan, quattro attacchi in poche ore: 23 morti
Attentati a Kabul e nelle province di Farah e Helmand

Afghanistan martoriato dagli attacchi: solo questa mattina quattro attentati, tre dei quali rivendicati dai talebani, hanno provocato almeno 23 morti

Farah - I talebani hanno preso d'assalto una base militare nella provincia occidentale di Farah, uccidendo almeno 18 soldati. "La notte scorsa un folto gruppo di militanti ha attaccato una base militare nel distretto di Bala Buluk di Farah, purtroppo abbiamo perso 18 soldati, due soldati sono stati feriti", ha detto il portavoce del ministero della Difesa Daulat Wazir.

Helmand - Nella provincia meridionale di Helmand due attacchi kamikaze hanno provocato la morte di almeno due soldati e il ferimento di circa 15 militari. Nel primo caso i miliziani hanno attaccato una base militare nel distretto di Nad Ali, ma il veicolo è stato identificato e distrutto. Due soldati sono rimasti uccisi nell'attacco e sette sono rimasti feriti. Un secondo attentato suicida è avvenuto nella capitale provinciale Lashkar Gah, sette persone sono rimaste ferite. I talebani hanno rivendicato entrambi gli attacchi.

Kabul - Infine un kamikaze si è fatto esplodere nel centro di Kabul provocando almeno un morto e sei feriti. Una fonte della sicurezza ha riferito che l'esplosione è avvenuta nella zona di Shash Dara, nei pressi di una sede dell'agenzia di intelligence afghana Nds, della sede dalla Nato e dell'ambasciata americana. Per questo attacco non è ancora arrivata nessuna rivendicazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata