Afghanistan, presidenziali: dopo Abdullah, Obama chiama anche Ghani

Washington (Usa), 9 lug. (LaPresse/AP) - Il presidente statunitense Barack Obama ha chiamato ieri Ashraf Ghani Ahmadzai, secondo i dati parziali vincitore delle elezioni presidenziali in Afghanistan. Lunedì aveva telefonato allo sconfitto Abdullah Abdullah, che si è rifiutato di accettare l'esito della consultazione. Il presidente Usa ha chiesto loro di consentire la verifica dei voti elettorali dopo le denunce di brogli, minacciando un taglio degli aiuti statunitensi se venissero prese "misure incostituzionali". Lo ha reso noto la Casa Bianca.

"Obama ritiene che non vi sia nessun motivo - si legge in una nota della Casa Bianca - per ricorrere alla violenza o a un colpo di stato, che potrebbero compromettere la fragile unità nazionale dell'Afghanistan e che porterebbero alla fine degli aiuti statunitensi nel Paese". La minaccia sembra diretta soprattutto ad Abdullah, che ieri ha chiamato migliaia di suoi sostenitori alla rivolta e alla costituzione di un governo parallelo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata