Afghanistan, consolato India a Herat attaccato da uomini armati

Kabul (Afghanistan), 23 mag. (LaPresse/AP) - Almeno tre assalitori con armi automatiche e lanciagranate hanno attaccato il consolato dell'India a Herat, nell'ovest dell'Afghanistan. Nell'attacco non è rimasto ferito nessun membro del personale diplomatico, mentre i poliziotti hanno ucciso due degli assalitori, che avevano aperto il fuoco da una casa vicina alla sede del consolato. Il portavoce della polizia locale, Raouf Ahmadi, ha fatto sapere che lo scambio di fuoco è continuato fino a stamattina e che potrebbe esserci un quarto uomo armato coinvolto nell'assalto, visto che gli spari arrivavano da diverse direzioni. Ad un certo punto stamattina l'edificio è si è incendiato. Secondo il generale Taj Mohammed Jahid dell'esercito afghano, hli assalitori si sono nascosti nella cantina e i soldati continuano a cercarli.

"Il nostro consolato e i nostri diplomatici in Afghanistan sono stati minacciati", ha fatto sapere intanto Syed Akbaruddin, un portavoce del ministero degli Esteri dell'India, all'emittente TimesNow Tv, senza fornire dettagli. Akbaruddin ha confermato che nessun diplomatico è rimasto ferito e ha detto che agenti paramilitari della polizia di confine indiana erano stati dispiegati nel consolato prima dell'arrivo delle forze afghane. Per il momento nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità dell'attacco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata