Afghanistan, attentato suicida in moschea nel nord: 5 morti

Kabul (Afghanistan), 26 ott. (LaPresse/AP) - Trentacinque fedeli hanno perso la vita nel nord dell'Afghanistan e altri settanta sono rimasti feriti, in seguito a un attentato suicida all'esterno di una moschea di Maymana, capitale della provincia settentrionale afghana di Faryab. Molte persone, tra cui le principali autorità provinciali, come il governatore e il capo della polizia, si erano radunate per la festività dell'Id al-Adha. Gli ufficiali non sono rimasti feriti.

"C'erano sangue e morti ovunque. E' stato un massacro", ha commentato Khaled, medico che si trovava in moschea al momento dell'esplosione. L'attacco è avvenuto dopo che il presidente Hamid Karzai ha esortato i talebani a "fermare le uccisioni di altri afghani". Nel suo messaggio alla nazione in occasione della festività dell'Id al-Adha, Karzai ha chiesto agli insorti di "fermare la distruzione di moschee, ospedali e scuole".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata