Afghanistan, attacco kamikaze: uccisi tre soldati della Nato
Altri tre militari feriti

Un attentatore suicida ha ucciso tre soldati stranieri della Nato in un attacco a una pattuglia nell'Afghanistan orientale. "Tre membri del servizio Resolute Support sono stati uccisi da un attentatore suicida durante una pattuglia combinata con le forze afghane nell'Afghanistan orientale", si legge in una nota della missione della Nato nel Paese.
Un soldato americano della pattuglia e due soldati afghani sono stati feriti, ha reso noto la missione Resolute Support, che non ha invece specificato la nazionalità delle persone uccise.

"L'attacco è avvenuto vicino a Charikar, nella provincia di Parwan", a circa 70 km a nord di Kabul, ha riferito all'Afp il tenente colonnello Martin O'Donnell, addetto stampa della missione Nato Resolute Support. Il governatore della provincia di Parwan ha aggiunto che l'attacco è avvenuto intorno alle 6 di questa mattina. La forza della Nato guidata dagli Stati Uniti ha concluso la sua missione di combattimento in Afghanistan nel 2014 e ha ritirato la maggior parte delle sue truppe. Una forza residua di 16.000 unità rimane per le operazioni di addestramento e antiterrorismo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata