Afghanistan, attacco a Croce rossa a Jalalabad: 7 stranieri in salvo

Kabul (Afghanistan), 29 mag. (LaPresse/AP) - Nuovo attacco contro un'organizzazione internazionale in Afghanistan. Dopo l'assalto a un edificio dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni avvenuto venerdì a Kabul, dove è rimasta ferita una funzionaria italiana, oggi è stata colpita una guest house utilizzata dalla Croce rossa a Jalalabad. Secondo quanto riferisce il vice capo della polizia provinciale, Masoum Khan Hashimi, dopo l'attacco sono stati messi in salvo sette lavoratori stranieri della Croce rossa, tra cui tre donne e quattro uomini. Uno degli uomini, spiega Hashimi, è rimasto leggermente ferito, mentre una guardia di sicurezza afghana è morta dopo che uno degli assalitori ha fatto detonare la cintura esplosiva che indossava nei pressi del cancello dell'edificio. Le forze di sicurezza, aggiunge, hanno ucciso due o tre insorti che erano riusciti a entrare nella guest house, e ora stanno controllando gli edifici circostanti in cerca di eventuali assalitori sopravvissuti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata