Afghanistan, attacco a convoglio Abdullah: lui illeso, uccisi 6 civili

Kabul (Afghanistan), 6 giu. (LaPresse/AP) - Due bombe hanno colpito a Kabul il convoglio di Abdullah Abdullah, uno dei candidati al ballottaggio delle elezioni presidenziali in Afghanistan, in programma il 14 giugno. Il politico è rimasto illeso, ma secondo il ministero dell'Interno afghano nell'attacco hanno perso la vita sei civili, mentre altri 22 sono rimasti feriti. La prima deflagrazione, ha riferito il ministero, è stata provocata da un attentatore suicida e la seconda da una bomba sul ciglio della strada. Il bilancio delle vittime, ha avvertito il governo, potrebbe salire. Nessun membro del convoglio di Abdullah è stato ucciso. Secondo il capo della polizia di Kabul, Mohammed Zahir, entrambe le esplosioni sarebbero state provocate da kamikaze, il primo a bordo di un'auto e il secondo a piedi. Nelle esplosioni, ha detto Zahir, sono state uccise due persone e 16 sono rimaste ferite.

Abdullah, intervistato da un'emittente privata poco dopo l'attacco ha fatto sapere invece che nell'attacco sono rimaste ferite alcune sue guardie di sicurezza. L'ex ministro degli Esteri è il favorito nel ballottaggio, in cui dovrà affrontare l'ex ministro delle Finanze Ashraf Ghani Ahmadzai. Nel primo turno Abdullah aveva ottenuto il 45% dei voti, contro il 31,6% delle preferenze andate ad Ahmadzai.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata