Afghanistan, 30 morti e 50 feriti in assalto a ospedale Kabul
La struttura è situata nella zona diplomatica a poche centinaia di metri dalla ambasciata degli Stati Uniti

Il ministero della Difesa afghano ha innanlzato ad "almeno 30 morti" il bilancio delle vittime nell'attacco di oggi contro il principale ospedale militare di Kabul, il Sardar Mohammad Daud Khan, che si è concluso con la morte dei quattro assalitori. "Ci sono almeno 30 morti, compresi dottori, altro personale dell'ospedale e pazienti, e oltre 50 feriti", ha riferito a Efe il portavoce del ministero della Difesa, Muhammad Radmanish.

L'ospedale militare è situato nella zona diplomatica, nel centro della capitale afghana, a poche centinaia di metri dalla ambasciata degli Stati Uniti e del Ministero della Salute. L'attacco è avvenuto alle 9.05 ora locale.

Nessun gruppo di insorti ha ancora rivendicato la responsabilità. La capitale afghana è stata teatro di grandi attacchi da parte dei ribelli negli ultimi mesi. Il più recente si è verificato una settimana fa, quando due kamikaze in una stazione di polizia e in un ufficio di intelligence a Kabul hanno ucciso almeno 29 morti e fatto 122 feriti. Il mese scorso, invece, 21 persone sono morte e oltre 40 sono rimaste ferite in un attacco nel parcheggio davanti alla Corte suprema di Kabul, mentre nel mese di gennaio un altro doppio attentato nella capitale nei pressi del Parlamento aveva causato 30 morti e 80 feriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata