Aereo disperso, chiesto aiuto Fbi per recuperare file da simulatore volo

Washington (Usa), 19 mar. (LaPresse/AP) - Il governo della Malesia ha chiesto all'Fbi un aiuto nell'analisi dei file cancellati il mese scorso dal simulatore di volo del pilota dell'aereo di Malaysia Airlines scomparso l'8 marzo. Lo ha riferito un ufficiale Usa, che ha parlato a condizione di anonimato, aggiungendo che l'Fbi ha ricevuto dei dati elettronici da analizzare. Il ministro della Difesa malese, Hishammuddin Hussein, ha detto stamattina che gli investigatori stavano tentando di recuperare i file cancellati dal simulatore che il pilota, il capitano Zaharie Ahmad Shah, aveva nella propria casa. I file contenenti le registrazioni di simulazioni erano stati cancellati il 3 febbraio.

Intanto il procuratore generale Usa, Eric Holder, ha detto che per il momento "non c'è alcuna teoria" su quello che è successo all'aereo, ma ha confermato che l'Fbi è in contatto con le autorità malesi. "Sono in corso discussioni su come possiamo aiutare. Renderemo disponibili tutte le risorse e competenze che abbiamo, che potrebbero essere utilizzate" nelle indagini, ha riferito Holder. Il volo MH370, con 239 persone a bordo, è scomparso dai cieli del sudest asiatico poco dopo il decollo da Kuala Lumpur.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata