Aereo dirottato a Malta, in corso liberazione ostaggi
A bordo del velivolo c'erano 118 persone, di cui 111 passeggeri e sette membri dell'equipaggio

Sono 65 i passeggeri dell'aereo libico di Afriqiyah Airways dirottato a Malta rilasciati finora. Lo riferisce su Twitter il premier maltese, Joseph Muscat. A bordo dell'aereo c'erano 118 persone, di cui 111 passeggeri e sette membri dell'equipaggio. Dei 111 passeggeri, aveva riferito precedentemente Muscat, 82 sono uomini, 28 donne e un bambino. Il volo copriva la tratta da Sebha a Tripoli, dunque una tratta interna in Libia. Secondo il quotidiano maltese Times of Malta, due dirottatori ne hanno deviato il percorso verso Malta, dove l'aereo è atterrato. Sempre secondo il Times of Malta, i dirottatori si erano dichiarati membri del gruppo pro Gheddafi Al Fatah Al Gadida, sostenendo di avere una granata; inoltre avevano fatto sapere che, in caso di rispetto delle loro richieste, intendevano lasciare andare tutti i passeggeri, ma non i membri dell'equipaggio.

Sempre su Twitter il premier maltese aveva riferito del dirottamento: "Sono stato informato di una potenziale situazione di dirottamento di un volo interno della Libia verso Malta. Siamo pronti a operazioni di sicurezza ed emergenza". Secondo Times of Malta, l'aereo copriva la tratta da Sebha a Tripoli e due dirottatori hanno minacciato di far esplodere una bomba.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata