Aereo dell'EgyptAir atterra in Uzbekistan dopo un allarme bomba
L'aero era in volo dal Cairo a Pechino

Un aereo della compagnia egiziana EgyptAir, in volo dal Cairo a Pechino, è stato costretto ad una atterraggio di emergenza a Urgnech, in Uzbekistan, a causa di un allarme bomba. A spiegarlo la Uzbekistan Airways. A bordo sono presenti 118 passeggeri e 17 membri dell'equipaggio,  che sono già stati evacuati in sicurezza. Anche secondo quanto hanno riferito agenzie di stampa russe, l'aereo appartiene alla compagnia EgyptAir.  A bordo non sono stati trovati esplosivi e uno dei funzionari ha detto che "l'aereo si prepara a riprendere il proprio viaggio". Dopo l'aereo scomparso il 19 maggio la compagnia ha ricevuto diverse minacce di attentati.
 

Sarebbe stato un falso allarme bomba a costringere l'aereo all'atterraggio. Dalle prime ricostruzioni, l'aereo è atterrato a Urgench dopo aver ricevuto una telefonata che avvertiva di una bomba a bordo. Sull'aereo non sono stati trovati esplosivi. "L'aereo si sta preparando a ripartire. Si è trattato solo di un falso allarme", ha riferito uno dei funzionari.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata