Adolescente nero ucciso da poliziotto a St. Louis. Polizia: Aveva estratto pistola

St. Louis (Missouri, Usa), 24 dic. (LaPresse/AP) - Negli Stati Uniti un adolescente nero è stato colpito e ucciso con arma da fuoco da un poliziotto in un distributore di benzina in un sobborgo di St.Louis, in Missouri. Lo riporta il Los Angeles Times. La zona non è lontana da Ferguson, dove il diciottenne nero disarmato Michael Brown è stato ucciso da un poliziotto lo scorso 9 agosto. L'adolescente morto nel distributore questa notte è stato identificato come Antonio Martin, 18 anni, dalla madre, Toni Martin. Il giovane, secondo quanto riporta il Los Angeles Times, apparentemente è stato colpito all'una di notte al distributore Mobil di Berkeley, Missouri, non lontano da Ferguson. Toni Martin e altre persone affermano che Antonio è stato colpito da un poliziotto mentre era con la sua fidanzata. Una folla di circa 60 manifestanti si è radunata sul posto, secondo quanto riporta il St. Louis Post-Dispatch.


POLIZIA: UOMO COLPITO AVEVA ESTRATTO PISTOLA - La polizia locale ha reso noto che l'uomo ucciso aveva estratto una pistola e l'aveva puntata contro l'agente. Il sergente Brian Schellman ha riferito che un agente della città di Berkeley stava effettuando un controllo di routine in un distributore di benzina verso le 23.15 quando ha visto due uomini e li ha avvicinati. Schellman afferma che gli uomini hanno estratto una pistola e l'hanno puntata verso l'agente mentre questi si avvicinava.L'agente ha sparato diversi colpi, colpendo e ferendo a morte il sospetto. La seconda persona è fuggita, ha detto Schellman. Il St. Louis Post Dispatch riporta che un gruppo di circa 60 persone si è radunato sul posto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata