Accoltella 4 persone in Massachusetts: 2 morti, ucciso aggressore
Si tratta di un afroamericano, poi ferito a morte da un agente

Un uomo di 28 anni ha pugnalato quattro persone, uccidendone due, in due luoghi diversi della città di Taunton, a sessanta chilometri a sud di Boston, in Massachusetts. L'uomo, Arthur Darosa, afroamericano, è stato poi ucciso a sua volta della polizia, come confermato dall'emittente Wcvb. Dalle prime ricostruzioni, Darosa è rimasto coinvolto in un incidente d'auto proprio a Taunton. Dopo aver abbandonato il veicolo, ha poi vagato per le strade senza meta cercando di entrare in alcune case di un quartiere residenziale. In una di queste è riuscito a penetrare: all'interno c'erano una donna e sua figlia. L'uomo è entrato in cucina, ha preso un coltello e ha accoltellato entrambe. Le due vittime sono state trasportate in ospedale, dove la madre, di 80 anni, è morta. Dopo aver lasciato l'abitazione, ha rubato l'auto della donna ed è fuggito. La fuga si è conclusa all'ingresso del centro commerciale Macy dove si è schiantato con il veicolo. Qui, anche se disarmato, ha aggredito tre persone. In preda alla follia è poi entrato in un ristorante italiano dove è riuscito a impossessarsi di un altro coltello, con cui ha colpito altre due persone, tra cui un uomo di 56 anni, rimasto ucciso. Tra i clienti del ristorante vi era un agente di polizia fuori servizio che però ha aperto il fuoco contro Darosa, uccidendolo sul colpo. La polizia sta ora indagando sul movente delle aggressioni.


 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata