A Parigi il vertice sulla Libia dopo Gheddafi con 57 delegazioni

Dal nostro inviato a Parigi, Fabio De Ponte

Parigi (Francia), 1 set. (LaPresse) - Si tiene questo pomeriggio a Parigi la conferenza internazionale sulla Libia convocata dal presidente francese Nicolas Sarkozy "in pieno accordo" col premier britannico David Cameron. Alla conferenza prendono parte, oltre ai Paesi del gruppo di contatto, anche Russia, Cina, India, Brasile e numerosi altri. In tutto le delegazioni sono 57.

Sono presenti il segretario di Stato Usa Hillary Clinton, che ha interrotto le vacanze apposta per partecipare al vertice, il cancelliere tedesco Angela Merkel e il premier italiano Silvio Berlusconi ma anche il presidente della Commissione Ue Josè Barroso, l'alto rappresentante della politica estera dell'Unione, Catherine Ashton e il presidente del Consiglio Ue Herman van Rompuy. Prendono parte alla riunione anche il segretario generale dell'Onu Ban Ki-Moon, quello della Nato, Anders Fogh Rasmussen e quello della Lega araba Nail El Araby.

C'è anche la Tunisia, con il primo ministro del governo di transizione, Beji Caid Essebsi, e partecipa anche la Svizzera, con la presidente della Confederazione Micheline Calm-Rey. Per il Consiglio nazionale di transizione libico ci sono il presidente Mustafa Abdel Jalil e il primo ministro Mahmoud Jibril.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata