A erede TetraPak 10 mesi carcere e pena sospesa:impedì sepoltura moglie

Londra (Regno Unito), 1 ago. (LaPresse/AP) - L'erede dell'impero TetraPak, Hans Kristian Rausing, è stato condannato a 10 mesi di carcere con la sospensione della pena, per aver impedito la sepoltura della sua defunta moglie Eva. Il verdetto è stato pronunciato dal giudice Richard McGregor-Johnson in un tribunale di Londra. Il giudice ha inoltre stabilito che il 49enne debba sottoporsi a riabilitazione in un centro per tossicodipendenti e che sarà incarcerato se commetterà nuovi reati legati all'uso di droga.

Rausing si è dichiarato colpevole in relazione al ritrovamento della moglie morta nella loro residenza di Londra più di due mesi dopo il decesso. Secondo le ricostruzioni, la donna è morta il 7 maggio con sostanze stupefacenti in corpo, tra cui cocaina. L'uomo ha lasciato il corpo in una stanza dell'abitazione, senza comunicare a nessuno il decesso, sino a quando la polizia lo ha scoperto compiendo una perquisizione nella casa per altri motivi. In una dichiarazione letta in aula, l'uomo ha detto di aver subito un trauma a causa della morte della moglie, che l'ha spinto ad agire in maniera irrazionale. Ha però negato di aver fatto del male alla donna o di averle fornito droghe. La coppia aveva numerosi precedenti legati alla dipendenza da stupefacenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata