A causa di Irene a Wall Street si è attesa apertura dormendo a lavoro

New York (New York, Usa), 29 ago. (LaPresse/AP) - Alcuni dipendenti della Borsa di New York hanno dormito a lavoro domenica notte per essere sicuri di essere presenti questa mattina alla campana di apertura di Wall Street nonostante il passaggio della tempesta tropicale Irene. Come tutti i giorni la Borsa ha aperto alle 9.30 accolta dall'applauso degli impiegati. Poco dopo sono stati rimossi sacchi di sabbia dalla fermata della metropolitana sistemati per paura delle inondazioni. Larry Leibowitz, direttore operativo di Wall Street, ha riferito ad Associated Press che sono stati effettuati enormi sforzi "per assicurare che tutti venissero a lavorare". Leibowitz ha spiegato infatti che sono state portate decine di brandine nell'edificio in modo da permettere agli impiegati di dormire all'interno del palazzo della Borsa.

Oltre ai dipendenti hanno passato la notte a Wall Street anche i loro familiari, obbligati a lasciare le proprie case per l'ordine di evacuazione a New York. Qualcuno ha persino dormito nella sala riunioni. La mattina i lavoratori temerari sono stati premiati con una colazione gratuita servita proprio nel piano dell'edificio dove si tengono le contrattazioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata