Il presidente filippino contro Putin: "Controlla i tuoi soldati, stanno impazzendo"

(LaPresse) Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha parlato della guerra in Ucraina. “Non è un’operazione speciale militare, Putin ha usato quella parola ma è una guerra a un Paese sovrano”, ha spiegato Duterte che ha puntato il dito contro il leader russo: “Controlla i tuoi soldati, stanno impazzendo”. Duterte ha poi risposto a chi lo accomuna al capo del Cremlino: “Siamo entrambi killer, io uccido criminali, non uccido donne e bambine, ci divide un mondo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata