Il sindaco di Bisceglie ricorda Antonio Caggianelli: "Abbiamo contattato l'ambasciata per il rientro della salma". Anche gli altri due morti erano ballerini

Tre vittime italiane in un incidente nel deserto in Arabia Saudita, avvenuto due giorni fa ma di cui si è avuta notizia solo oggi. Tra loro Antonio Caggianelli, “ballerino accademico protagonista del Concertone 2021 – scrive la pagina Facebook della Notte della Taranta – che era in Arabia Saudita lo scorso venerdì. Suo giorno di riposo. Ha deciso di scoprire il deserto. E da quel deserto non è più tornato, vittima di un incidente”. 

Il saluto dei sindaci delle città natali delle vittime

La scomparsa del nostro giovane concittadino Antonio Caggianelli ci addolora e rattrista profondamente. A quell’età si hanno così tanti progetti, idee, entusiasmo, si lavora per costruire il proprio futuro e inseguire i propri sogni – ha scritto il sindaco di Bisceglie, città dalla quale proveniva Caggianelli – Quello che faceva Antonio, con vitalità e intraprendenza, facendosi apprezzare e voler bene da tutti. Dover accettare che una vita così giovane possa essere spezzata fa malissimo. A nome di tutta la nostra Comunità ci stringiamo forte alla famiglia di Antonio ed esprimiamo il più sentito cordoglio. Con il sostegno del nostro concittadino, Generale Preziosa, e per il tramite della Prefettura di Barletta Andria Trani ci siamo attivati per contattare l’Ambasciata italiana in Arabia Saudita per il rientro della salma, che attenderemo in Città per l’ultimo commosso saluto”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata