Il 68enne newyorchese si è dichiarato non colpevole, ad ottobre la prossima udienza

L’ex pornodivo americano, Ron Jeremy, rischia fino a 300 anni di carcere. Il 68enne newyorchese è infatti accusato di 34 casi di stupro e aggressione sessuale. La star del cinema a luci rosse, attualmente detenuto al Correctional Facility di Los Angeles dal giugno 2020, si è dichiarato non colpevole durante l’ultima udienza. La prossima udienza si terrà invece ad ottobre. Il caso contro di lui è esploso nel giugno del 2020 quando è stato accusato di aggressione sessuale da quattro donne. Da allora le denunce si sono moltiplicate e riguardano 21 donne in un lasso di tempo di 20 anni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: