Lyubov Sobol accusata di aver violato le restrizioni pandemiche invitando a manifestare

(LaPresse) – Il braccio destro del leader dell’opposizione russa Alexei Navalny si è presentata a Mosca davanti alla commissione investigativa: Lyubov Sobol, figura chiave nella Fondazione anticorruzione di Navalny, è accusata di aver violato le restrizioni pandemiche invitando a manifestare. La scorsa settimana, un tribunale di Mosca ha messo Sobol, il fratello di Navalny Oleg e molti altri alleati agli arresti domiciliari, senza accesso a Internet, per due mesi come parte di un’indagine criminale sulla presunta violazione delle restrizioni sul coronavirus.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata