Messaggio al presidente palestinese: "Il Regno conferma la sua posizione favorevole alla soluzione dei due Stati"

Il Re del Marocco Mohammed VI ha inviato un messaggio al presidente palestinese Mahmoud Abbas per ribadire la “posizione costante del Regno del Marocco a favore della questione palestinese basata sulla soluzione dei due Stati, come concordato a livello internazionale, nonché l’impegno nei negoziati tra le parti come unico mezzo per raggiungere una soluzione definitiva, duratura e completa di questo conflitto”. Per questo, il re ha informato Abbas, che presto convocherà la 21esima sessione del Comitato su Gerusalemme in Marocco per discutere dei modi per consolidare la conservazione dello status speciale della città e per contribuire alla salvaguardia dell’inviolabilità dei suoi siti storici e di civiltà, del suo simbolismo spirituale e della sua identità religiosa.

In qualità di Presidente del Comitato Al-Quds, (come gli arabi chiamano Gerusalemme, ndr), creato dall’Organizzazione per la cooperazione islamica,  il Re ha ribadito che non risparmierà alcuno sforzo per la conservazione dell’identità storica e ancestrale della Città santa, in come terra di convivenza tra religioni monoteiste.
Il sovrano marocchino ha anche affermato che continuerà a difendere lo status speciale della città di Al Quds Acharif (Gerusalemme) e il rispetto per la libertà dei riti religiosi per i seguaci delle tre religioni monoteiste. Inoltre, continua il re, “il Marocco continuerà a porre la causa palestinese allo stesso livello della questione del Sahara marocchino e la sua azione per consacrarne la sovranità marocchina non avverrà mai, né oggi né in futuro, a scapito della lotta del popolo palestinese per recuperare i propri diritti legittimi”. In questo contesto il Marocco continuerà il suo impegno costruttivo a favore dell’instaurazione di una pace giusta e duratura nella regione del Medioriente.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata