Si è trattato del secondo incidente mortale con questo tipo di veivolo. In entrambi i disastri nessuno è sopravvissuto. La procura di Roma apre un'indagine

Le autorità responsabili dell'Aviazione civile in Cina hanno reso noto di aver ordinato alle compagnie aeree di sospendere i voli di tutti gli aerei Boeing 737 MAX, a seguito dello schianto dell'Ethiopian Airlines diretto a Nairobi – avvenuto domenica 10 marzo appena dopo il decollo – che è costato la vita a tutte le 157 persone a bordo. La stessa decisione è stata presa dalla compagnia aerea Ethiopian Airlines che, in comunicato, ha spiegato che "sebbene non conosciamo la causa dell'incidente, abbiamo deciso di far rimanere a terra la flotta per precauzione".

Per decidere se lasciare a terra i veivoli di questo modello, la Corea del Sud ha lanciato un'indagine "precauzionale" su due aerei B737 Max 8 della Eastar Jet Co., compagnia low cost. E la procura di Roma ha aperto un fascicolo, per ora senza indagati né ipotesi di reato.

Recuperate le scatole nere – Intanto gli investigatori hanno recuperato entrambe le scatole nere del Boeing 737 che si è schiantato vicino ad Addis Abeba. "Il Digital Flight Data Recorder (DFDR) e il Cockpit Voice Recorder (CVR) sono stati recuperati", ha annunciato Ethiopian Airlines su Twitter. 

In Italia – L'Ente nazionale per l'aviazione civile informa che gli aeromobili di questo modello nella flotta italiana sono 3, in uso alla compagnia Air Italy. È quanto fa sapere L'Enac in una nota. "Dalle verifiche condotte dall'Enac si conferma che il vettore italiano opera in piena osservanza delle prescrizioni operative emesse dal costruttore Boeing e approvate dalla Faa – Federal Aviation Administration, Ente americano certificatore dei velivoli Boeing, dopo un incidente analogo verificatosi in Indonesia nell'ottobre 2018 che aveva coinvolto un aeromobile Boeing 737 Max 8", aggiunge l'Enac. Le prescrizioni riguardano sia la formazione dei piloti, sia l'aggiornamento dei manuali di volo. L'Enac, inoltre, è in contatto con la EASA – European Aviation Safety Agency, Agenzia europea per la sicurezza aerea, per le eventuali determinazioni europee in merito a tale tipologia di velivoli. 

I precedenti – Quello in Kenya è il secondo incidente mortale del modello 737 MAX, che ha fatto il suo ingresso nel mercato nel 2017. Nel mese di ottobre, un Boeing 737 Max utilizzato dalla compagnia low cost indonesiana Lion Air, e in partenza da Giacarta per un volo domestico, si è schiantato 13 minuti dopo il decollo, uccidendo tutti i 189 tra i passeggeri e l'equipaggio a bordo. Sull'aereo dell'Ethiopian precipitato vicino a Addis Abeba domenica sono morte 157 persone, otto delle quali italiane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: