L'amministrazione Trump ha annunciato il suo piano di regolamentazione delle centrali a carbone, annullando le norme volute da Barack Obama nel 2015 per ridurre le emissioni di gas serra. Con la decisione, il presidente Usa Donald Trump intende rispettare la promessa fatta in campagna elettorale di annullare le norme ambientali dell'era Obama, definite illegali e controproducenti per i posti di lavoro, in particolare nelle regioni fedeli al tycoon come West Virginia e Kentucky. Il piano presentato, per la cui applicazione bisognerà attendere mesi o anni a causa dei ritardi legali e di probabili ostacoli giudiziari, è stato presentato dall'amministratore ad interim dell'Epa (l'agenzia Usa per la protezione ambientale), Andrew Wheeler, ed è stato immediatamente denunciato dagli ecologisti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata