I palestinesi di Ramallah hanno reagito con uno sciopero la visita del vicepresidente Mike Pence: ieri Pence alla Knesset israeliana aveva pronunciato un discorso ritenuto molto filo-israeliano. Lo sciopero si inserisce anche nell'ambito della contestazione alla decisione di Washington di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata