Proteste contro la Casa Bianca per la decisione di consentire ai cacciatori di portare a casa, come trofei di caccia, le zanne o altre parti del corpo degli animali uccisi in Africa. Secondo quanto rilevato dal Fish and Wildlife Service, ci sarebbe stato un incontro tra un gruppo di lobbysti pro trofei e due paesi africani, lo Zambia e lo Zimbawe, che avrebbero sviluppato nuovi programmi per incrementare la conservazione degli elefanti, tra le prede preferite dei cacciatori statuintensi. Si tratta di una delle ultime mosse del governo Trump, noto amante della caccia, che si contrappone nettamente alla politica adottata dal suo predecessore Obama.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,