Il presidente iraniano Hassan Rouhani visita le zone del Paese colpite dal sisma per incontrare la popolazione vittima del terremoto di magnitudo 7.2 al confine con l'Iraq. Sono più di 400 i morti e oltre 7.000 i feriti. Intanto la guida suprema Ali Khamenei ha inviato un messaggio al Paese e ha chiesto a esercito e pasdaran di intervenire nelle aree colpite dal sisma. Nel Kurdistan iracheno sono ancora in corso i primi accertamenti. Sono stati allestiti ospedali da campo e le principali preoccupazioni sono per le aree rurali "dove si temono numerose vittime".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,