Svelato il motivo per cui gli antichi Maya costruissero le famose piramidi Chichen Itza in determinati siti. Secondo gli archeologi il segreto è nascosto sottoterra. La penisola dello Yucatan in Messico, culla dell'antica civiltà precolombiana, è infatti punteggiata da fiumi sotterranei e pozzi naturali chiamati cenotes. Per gli studiosi quindi c'è una connessione tra questi elementi idrogeologici e il terreno sacro su cui sono state costruite le piramidi maya. "La grande speranza - afferma James Brady della California State University di Los Angeles - è scoprire un collegamento sotterraneo tra il cenote e la piramide". L'equipe di archeologi spera di raccogliere informazioni sufficienti per costruire un modello completo in 3-D di tutte le strutture Maya di Chichen Itza insieme alle caratteristiche geologiche ed idrologiche del terreno sottostante l'antico sito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata