Ci sarebbero motivi familiari dietro alla strage in Texas, dove un ex militare di 26 anni ha ucciso 26 persone nella chiesa battista di Sutherland Springs. L’uomo, che poi è stato trovato morto nella sua auto, avrebbe litigato con la suocera. La donna frequentava la chiesa dove il giovane ha aperto il fuoco. Sulla vicenda è intervenuto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. “Non c'entrano le armi, si tratta del gesto di un pazzo. Per fortuna c'era qualcun altro pronto a sparare”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,