Donald Trump ha varato l'atteso decreto con cui riammette l'ingresso dei rifugiati negli Stati Uniti, introducendo criteri di selezione molto più stringenti rispetto al passato. Il provvedimento prevede infatti controlli ancora più duri per i cittadini di undici Paesi "ad alto rischio". Intanto il senato americano ha abolito le regole che avrebbero permesso a milioni di americani di fare più facilmente causa alle banche e alle altre istituzioni finanziarie attraverso un'azione collettiva.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata