Due brevi frasi scritte nel novembre 1922 da Albert Einstein sono state vendute all'asta a Gerusalemme per 1 milione e mezzo di euro. Il premio Nobel scrisse le note in una camera d’albergo di Tokyo dove si trovava per partecipare a una serie di conferenze e non avendo contanti le diede ad un fattorino invece della classica mancia. "Una vita umile e tranquilla porterà molta più felicità della ricerca del successo e della costante irrequietezza che l’accompagna", recita la prima frase venduta a 1,3 milioni di euro. La seconda è stata invece battuta a 200mila euro: "Quando c’è la volontà, c’è anche un modo per farcela". Le due note sono state messe in vendita da una persona di Amburgo, in Germania, e che si è presentata come un nipote del fattorino. Secondo il suo racconto Einstein avrebbe detto all’uomo: "Se sarai fortunato, un giorno queste note varranno molto più di una semplice mancia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: