Tsai Ing-wen, presidente di Taiwan, è intervenuta durante le celebrazioni per la festa nazionale del 10 ottobre con un discorso sulla difesa della libertà e della democrazia nell’isola: "Si tratta di due diritti a cui si può giungere solo unendo le forze di tutti i cittadini". Fin dalla sua elezione nel maggio del 2016, Tsai Ing-wen ha cercato di stabilire relazioni stabili con la Cina, dopo il deterioramento dei rapporti a causa di presunte spinte indipendentiste da Pechino del suo partito. Taiwan è uno Stato de facto non riconosciuto dal governo cinese, che invece lo considera alla stregua di una provincia nella quale non ha mai rinunciato ad esercitare l'uso della forza per averne il controllo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata