Non si placa la furia dell'uragano Irma che, dopo il passaggio nei Caraibi, dove ha causato la morte di 20 persone e distrutto il 90% di Barbuda, è stato declassato a tempesta di categoria 4. Ma l'emergenza resta alta. A Cuba 51mila turisti sono stati evacuati e almeno 36mila persone sono state sistemate nei vari resort sulla costa settentrionale dell'isola, dove si trovano la capitale L'Avana e la località balneare di Varadero. In Florida cresce la preoccupazione per l'arrivo della tempesta. Chiusi uffici e scuole, mezzo milione di persone in fuga. "La contea di Miami deve prepararsi al peggio", ha dichiarato il governatore della Florida Rick Scott.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata